“Attenzione al gradino!”. Come faccio un passo a bordo del treno, mi guardo intorno, sollevato. E’ una soffocante giornata, calda e la metropolitana di Roma è ancora più calda. Per fortuna il vagone è relativamente vuoto. Sospirando, scendo alla fermata più vicina alla casa di mio fratello Luigi. Mentre il treno accelera via nell’oscurità, me […]