“Rosalba, non posso credere che tu sia ancora vergine”, sussurrò il mio migliore amico, seduto accanto a me sull’autobus. Mi sentivo come se fossi l’unica vergine che lavora in azienda. Avevo trentadue anni e non avevo ancora avuto rapporti sessuali. “Odio infilarmi gli assorbenti interni, figurati il cazzo”. Scoppiammo a ridere. Mentre ero seduta sul […]