Lia suocera insospettabile troia italiana

L’Italia è sempre stata terra di tradizioni. Modi di fare ed usanze che si ripetono immutabili per secoli. Anche i rapporti con la famiglia della propria moglie e marito sono sempre molto stretti e il rispetto per la propria suocera va ancora molto di moda . Questo vale in tutta Italia ma in molte città del Sud Italia, dove peraltro io vivo , forse in segno di rispetto e di consolidata tradizione, si usa chiamare mamma la propria suocera. Una usanza che pian piano sta scomparendo ma che molte persone che conosco ancora seguono.
Io sono un uomo di trentanni del profondo sud Italia ma non ho mai avuto questa tradizione da rispettare. Mia moglie non si è mai interessata alla cosa e mia suocera è di origini tedesche e figuriamo se vuole essere chiamata mamma. Un affettuoso Signora Lia è sempre stato il modo migliore per chiamarla. Ed a mia suocera voglio proprio bene ma non ho mai provato ipocritamente a chiamarla mamma.
Poi ,come vi dicevo, Lia è una donna che ha vissuto molti anni in Germania ed ha valori completamente diversi dai nostri. In primo luogo la sua libertà sessuale. Se guardo lo stile di vita di mia madre e quello di mia suocera sembra di vivere in due mondi diversi. Lei è una di quelle donne che ancora a cinquantanni ama il cazzo e le scopate libertine. Una vera femmina che ha deciso di vivere in pieno la sua sessualità e lo fa ancora in maniera egregia. Mia madre ,invece, è già nonna da parecchi anni e non pensa ad altro che ad organizzare loro i compleanni. Due stili di vita diversi che percorrono binari paralleli.
Dal mio punto di vista ho sempre preferito le donne che si sanno godere la vita. Ecco che Lia è per me un modello di donna matura che consiglierei a tutti quei maschietti giovani che amano andare a letto con le cougar o le milf. Una vera moda tutta italiana che ha coinvolto anche molte delle mie conoscenze ed amicizie , Chi non si è mai vantato, nel più classico dei bar della piazza del paese, su storie più o meno fantasiose di scopate spettacolari con femmine mature? Ecco mia suocera sarebbe potuta essere il sogno erotico di molti maschi del mio paese.
Ma purtroppo non la vedevo da un paio di anni. Lei era andata in Germania dopo un decennio ed aveva conosciuto un ragazzo di cui si era innamorata. Due anni di ritrovata gioventù finiti proprio qualche settimana fa. Ecco che la mia cara suocera è tornata a casa nostra. Un ritrono molto gradito da me ma soprattutto da mia moglie. Non vedeva la madre da tanto tempo e le preparò la stanza degli ospiti ( quella che sarà la stanza dei nostri figli) . Rivederla dopo tanto tempo fu un vero piacere. Mia suocera era ancora più bella. Capello biondo corto e corpo da sballo con un paio di tatuaggi nuovi , tra cui uno proprio sopra la tetta sinistra. Una stupenda milfona troppo bella e porca. Per me è stata una vera sorpresa vederla così in tiro. E lei mi fece una festa incredibile, Fu molto affettuosa e mi palpò la chiappa sinistra come faceva sempre quando ero fidanzato con sua figlia. Un gesto molto intimo ed affettuoso che mi sembrò far ritornare indietro nel tempo. Ma Lia era una figa non indifferenze e vederla così attraente mi fece fare dei cattivi pensieri.
L’occasione per scoparla però si fece presente molto presto. Lei alloggiava nel suo vecchio appartamento di quando era ancora sposata con mio suocero. Un piccolo bivano al piano terzo di una palazzina vicino la nostra. Ogni mattina,prima di andare al lavoro , passavo a salutarla. Di solito lei si affacciava al balcone e mi salutava con la mano. Ma una mattina io passai sotto il suo balcone e lei era affacciata con una vestaglina molto più corta delle solite. Alzai lo sguardo e lei era senza mutande. Colsi chiaramente la fessura della sua passera. Lei si mise a ridere e mi disse se volevo salire per un caffè. Non me lo feci dire due volte. Lei si fece trovare sull’uscio della porta e mi abbracciò in maniera molto calorosa. Già in cucina il caffè era pronto e fumante. Ma io non arrivai a berlo quel caffè. Senza dirci una parola ci siamo spogliati completamente e ci siamo avvinghiati l’uno all’altra. Il suo corpo da donna matura ancora molto tonico mi faceva impazzire. Niente ci siamo ritrovati per terra a fare sesso. Io le leccavo quella fica magnifica e mi accorsi che, nel frattempo, la porca aveva messo anche u piercing nel clitoride. Ci giocano con la lingua e la stuzzicavo per farla eccitare. Lei si impadronì del mio cazzo ed abbiamo iniziato a fare un 69 strepitoso. Ci succhiavamo i nostri sessi e lo facevamo senza freni e con molta passione. Sesso orale con mia suocera per terra a casa sua. Alla fine le sono venuto in bocca e lei ha iniziato a leccarmi la cappella . Io le continuavo a ficcare la lingua nella fregna e sono rimasto così per un tempo indeterminato.
La signora Lia è una gran fica e meritava di essere scopate.