Le due amiche bisex porcelle

Siamo Jenny e Sara, ci siamo conosciute all’università, l’anno scorso, ad aprile.
Io Jenny venivo da una relazione di 2 anni con un perfetto stronzo che mi aveva angosciato la vita con una gelosia ossessiva e malriposta visto che  non avevo occhi che per lui, almeno fino a quando lo ho scoperto a letto con la cassiera del bar dove lavorava, questo stronzo, e quindi lo ho mollato.
Io Sara invece sono molto timida e non ho mai avuto una storia seria, a scuola mi sfottevano e mi chiamavano la lesbica soltanto perché non davo confindenza ai ragazzi che, confermo fino ag oggi, non ne ho incontrato uno che non sia una vera testa di cazzo.
Abbiamo iniziato a frequentare lo stesso gruppo di studio e più di una volta è capitato di essere seduti proprio l’una accanto all’altra.
Abbiamo percepito subito che tra di noi vi era un’intesa particolare, bastava uno sguardo e ci capivamo al volo.
Una sera siamo andate in pizzeria insieme, un’altra volta a ballare, poi abbiamo iniziato a studiare insieme, ci siamo cominciate  a raccontare tutto.
Così pian piano senza accorgercene siamo diventate amiche per la pelle …. Ma non solo.
È successo qualche settimana fa, eravamo rimaste a studiare a casa di jenny che vive da sola o meglio con un’altra studentessa che però quasi sempre non c’è perché i suoi abitano non molto lontano e quindi spesso va a trovarli, pioveva a dirotto e, arrivata ora di cena, abbiamo ordinato dal cinese ogni ben di dio, sarà perché c’era un freddo tremendo ma avevamo una fame bestiale.
Dopo cena ci siamo accovacciate sul divano, in teoria dovevamo continuare a studiare ma nessuna delle due ne aveva voglia.
Quasi senza accorgersene ci siamo ritrovate vicino ed abbiamo cominciato a baciarci, in maniera innocente, senza lingua, sfiorandoci l’un l’altra le labbra, poi però non ricordo chi delle due ha sfiorato il seno dell’altra, abbiamo cominciato a toccarci, sempre più in profondità, sempre più voluttuosamente, ed allora i baci sono diventati appassionati, avevamo entrambe le fiche bagnate, avevamo voglia, una voglia da morire.
Siamo state tutta la notte a leccarci, a baciarci, a darci piacere, io, Sara ero vergine ed ho goduto come mai avrebbe pensato di poter godere ed anche jenny che pure qualche bella scopata se la era fatta non aveva capito più niente.
Ci siamo lasciate andare, scopare tra donne è una sensazione strana, ti pervade una piacevole serenità, hai quasi l’impressione che stai scopando soltanto per far felice te stessa, non hai un uomo che devi soddisfare, è difficile da spiegare ma possiamo solo dire che è stato meraviglioso e lo è tuttora.
Scopiamo quando ci va, non ci sono lamentele, mal di testa, gelosie o altre cazzate.
Ci basta uno sguardo e parte una mano galeotta ed una lingua tagliente, Raggiungiamo 4, 5 orgasmi nel giro di 1 ora. È fantastico e speriamo che questa ns.unione possa durare per sempre.