La vera vita di una trans colombiana in italia

trans colombianaSono Giulia, o meglio questo è il mio nome da quando vivo in Italia. Sono una giovane trans colombiana di 22 anni. Ho iniziato a capire che volevo diventare una donna ad appena dieci anni.A 14 anni il mio primo rapporto sessuale completo con un ragazzo . Oggi sono diventata una bellissima ragazza ma con 22 centimetri di pisello. Non lo nego; mi prostituisco e la cosa mi piace parecchio. Non lo trovo per niente una cosa spiacevole e guadagno molti più soldi di quelli che potrei guadagnare nel mio paese. Trovo poi gli uomini molto eccitanti anche se non disdegno certo una bella scopata con una donna.
Quello che voglio raccontarvi in questa mia confessione è uno degli incontri più piacevoli e sporcaccioni che ho avuto da quando vivo in Italia.
Devo dire che i clienti non mi sono mai mancati. Sono una che attira i maschi ma anche le coppie. Sarà perché faccio dei pompini unici ma so anche scopare molto bene e duro. Ogni giorno mi vengono a trovare una decina di clienti affezionati e fedeli. Tornano sempre e spesso si aggiungono anche di nuovi.
Ma quella sera mi aveva chiamato un certo Gianni. Lui aveva una voce forte ed autoritaria. Con molto fermezza mi chiedeva se facevo incontri con coppie. Lui e sua moglie. Ma mi aveva anche premesso che loro avevano dei gusti molto particolari. Entrambi bisex volevano provare il brivido di scopare assieme ad una trans.
Io di solito non ho limiti quando scopo. Adoro farlo con uomini e donne. E loro mi intrigavano parecchio. Eccoci quindi al giorno dell’appuntamento. La coppia dai gusti particolari aveva prenotato un incontro con me dopo le 21. Io avevo tutto il tempo di farmi una doccia calda e mi sarei messa comodamente davanti il televisore ad aspettare che arrivassero.
E loro sono arrivati puntualissimi alle 21:00. Una gran bella coppia di quarantenni. Lui un moro con i baffi ed un fisico molto asciuto. Lei una gnocca da paura. Una milf torrida con delle tette esagerate ed un culo da monta. Anche ad una trans a ci piace il cazzo certe donne lo fanno diventare duro come il marmo. Li ho fatti accomodare in salotto ed abbiamo iniziato a parlare. Una vera coppia di marito e moglie molto disinibita. Si capisce subito che sono abituati ad incontri di sesso vero. Lui mi disse che adorava vedere scopare la moglie con un altro uomo. Era un vero cuckold, un cornuto contento che gli diventa duro mentre si trombano la moglie. E cosa c’era di più eccitante nel vederla scopare con una trans. Se poi anche a lui fosse diventato duro allora avrebbero potuto farlo in tre , senza freni e senza limiti.
A me piacciono queste situazioni e , mentre lui continuava a cercare di spiegarmi cosa avrebbe voluto fare io già avevo capito tutto e mi ero avvicinato alla sua signora . Le avevo messo le mani sulle tette e lei sul mio cazzo. Sorrideva contenta pregustando quello che da li a poco le avrei fatto. Mi prese il pisello in bocca e ha cominciato a succhiamelo per bene. Io la lasciavo fare e suo marto, nel frattempo, aveva iniziato a segarsi il suo di cazzo. Devo dire che tra di noi non c’era proprio confronto. Il mio uccello era molto più grosso e lungo del suo e sua moglie finalmente aveva un cazzo come si deve in bocca. La porca mi spompinava ed io avevo iniziato a ravanare curiosa sulla sua fessura del piacere. Anche io avrei voluto averne una come quella. Depilata , ancora stretta dopo chissà quanti cazzi la avevano trombata. Mentre eravamo intenti a divertirci, alle nostre spalle arriva il maritino. Anche lui aveva il pisello duro. Si era eccitato parecchio vedendoci scopare ed ora voleva partecipare alla cosa. Ma a modo suo , da maschietto bisex e passivo. Si prese il cazzo della moglie e se lo mise nella sua di bocca. Un pompino a due bocche ,da moglie e marito. Non mi era mai capitata una cosa del genere e mi stava piacendo molto. Lui aveva una bocca avida e contendeva la mia grossa cappella con la sua moglietitna. Ero troppo eccitata e , senza dire nulla, feci mettere a pecorina il marito . Volevo incularmelo e lo feci con un colpo solo, deciso e potente. Lui gridò di piacere ma voleva il mio cazzo dentro il suo culo. La moglie, nel frattempo aveva iniziato a farsi un ditalino godendosi la scena di sodomia che si stava consumando davanti i suoi occhi. Come tre ragazzini eccitati abbiamo iniziato a trombare tutti e tre assieme, senza nessun tipo di limite e di freno. Io lo misi nel culo ad entrambi; prima a lui e poi alla bella porca tettona. Che scopata a tre ragazzi. Io ero al settimo cielo e loro una vera coppia depravata molto vogliosa. Alla fine esausti abbiamo goduto assieme. Io sulle tettone della bella signora e lui sulle mie di tette.
Spero che Gianni e sua moglie tornino spesso a trovarmi. Scopare è bello ma farlo con una coppia porca come loro è tutta un’altra cosa.