Colpo grosso con le escort

Chi non ricorda la famosa trasmissione Colpo Grosso presentata da Umberto Smaila tra gli anni ottanta e novanta.
Noi maturi cinquantenni ci siamo fatti le migliori pugnette guardando le ragazze che si spogliavano e lasciavano andare le tette al vento.
Io, luigi e Carlo tutti e tre alla soglia dei cinquantanni e con una posizione economica discreta alle spalle abbiamo deciso di rinverdire quella trasmissione.
Affiamo preso in affitto tre escort bellissime ed abbiamo simulato il gioco.
Domande stupide di cultura generale e le ragazze a turno che si spogliano.
In se  e per se la cosa potrebbe sembrare anche un po infantile ma in realtà l’idea è risucita veramente bene e ci siamo divertiti un sacco.
Infatti le domande non si sono limitate a far spogliare le ragazze ma anche a decidere cosa farsi fare.
Io sono stato il più fortunato perchè mi è toccata deborah, occhi e capelli neri e seno fantastico.
Ho vinto una magnifica spagnoletta ed il mio cazzo a distanza di qualche settimana ancora mi ringrazia. Anche ieri mi sono masturbato ripensando alle tette spugnose della mia coniglietta che strusciavano sull’uccello imbizzarrito.
Luigi, dopo aver spogliato Monica completamente ha scelto di prenderla da dietro ed ha chiesto a Monica di sedersi sul divano.
Monica aveva un sedere da brasiliana e l’uccello di lui scompariva completamente nelle natiche della tizia che ringraziava le attenzioni del mio amico intonendo una canzoncina rock.
Infine carlo che ha preferito farsi fare un pompino da Elisabetta, ragazza di colore con labbra a ventosa.
Carlo ha poi confessato di non aver mai provato in vita sua una simile sensazione.
Saremmo pouti essere contenti già così ma dopo che ognuno di noi aveva riscosso il proprio premio abbiamo convinto le ragazze, pagando un lauto extra a fare sesso tra di loro.
Monica non ci ha pensato su nemmeno un attimo e sono convinto che lo avrebbe fatto pure gratis ed ha iniziato a succhiare la fica di Elisabetta mentre contemporanemanete con le dita stuzzicava quella di Deborah.
Le tre hanno continuato per almeno mezzora e l’effetto è stato che è ridiventato duro a tutti e tre. Abbiamo chiesto quindi un ultimo sacrificio alle tre. Fare un pompino in conteporanea a uno di noi.
Hanno acconsentito e noi, felici come tre adolescenti ci siamo giocati il premio a poker.
Anche questa volta sono stato fortunato, scala all’asso servita a fronte di un tris e di una misera coppia di fanti.
Il premio è mio e le tre si siedono una accanto all’altra e mi spompinano all’unisiono.
Non avevo mai provato questa sensazione. Monica si dedicava ai miei testicoli che succhiava come una forsennata mentre elisabetta e deborah si dividevano metà per uno I due lati del mio uccello.
Risultato finale una fontanella di sperma e il cuore che batte a mille.
Il ns.colpo grosso ci è costato mille euro ma ne è valsa veramennte la pena ed infatti abbiamo già prenotato le ns. Muse per il mese prossimo.